CORRERE IN INVERNO…piccoli consigli…
NEVE OVUNQUE Corri dove la neve è più compatta: sarà più agevole avanzare. Fai però attenzione alla neve fresca, perché può nascondere lastre di ghiaccio.   RESPIRAZIONE DIFFICOLTOSA Studi hanno dimostrato che correre con temperature sotto zero non arreca danni ai polmoni. L’introduzione diretta di aria molto fredda può tuttavia irritare la tua gola. Proteggiti
5 idee per fare un regalo ad un runner !!!
Il Natale è vicino, molto vicino. Sicuramente avete anche voi un amico o un’amica runner. Che sia il vostro fidanzato o la vostra fidanzata, marito, moglie, fratello o sorella poco cambia. La realtà è che non sapete ancora qual è il regalo giusto da fare. Perchè ai runners – diciamolo – pare che non manchi
Un trucco per cambiare stile di corsa
In realtà trucchi non ne esistono… Il modo migliore per cambiare lo stile è di farlo per gradi. La cosa ideale è sfruttare il periodo di ripresa dopo una sosta, o il ritorno da un infortunio. Invece di pensare a troppe cose assieme, concentratevi solo su una due alla volta. C’è pero’ un modo molto semplice
Facciamo il punto sugli articoli precedenti
Riassumiamo i 5 concetti fondamentali dello stile corretto: appoggiare il piede sotto di voi appoggiare di avampiede aumentate la cadenza spingere con i glutei inclinatevi in avanti. Possono sembrare troppe cose su cui concentrarsi, ma questi concetti sono correlati: addottandone uno, gli altri vengono di conseguenza. Se iniziate ad appoggiare il piede sotto di voi, vi
La giusta inclinazione del corpo
 Inclinatevi in avanti Questo concetto è spesso interpretato in maniera sbagliata. Inclinarsi in avanti non significa che dovete piegarvi in avanti a livello del busto: è tutto il corpo che dovrebbe essere inclinato in avanti. La posizione del corpo deve essere comunque eretta, ma è angolata in avanti come se stesse cadendo in avanti. In
La spinta di glutei ( parte B )
La fase di recupero: Ora, due parole sulla fase di recupero, cioè quella che riporta la gamba in avanti e il piede a toccare terra. In questa fase è importante quello che il corridore deve fare: cioè nulla. Il ritorno in avanti della gamba è un fenomeno totalmente passivo. Quello che succede è che se
Anteprima articolo sull’Equilibra Running Team
articolo Team su InForma Vi proponiamo un’anteprima dell’articolo dedicato al Team Running Equilibra che troverete nel Magazine trimestrale InForma numero di Gennaio/Febbraio/Marzo 2015! Il Magazine InForma è scaricabile gratuitamente in versione pdf dal sito www.equilibra.it oppure è disponibile in versione cartacea ( oltre 100.000 copie distribuite su tutto il territorio italiano ) presso gli store ufficiali Equilibra ed i
La spinta di glutei ( parte A )
Spingete con i glutei Correte con il sedere, non con il quadricipite. Sono i muscoli posteriori dell’anca (grande gluteo in primis) che vi fanno andare avanti, non quelli davanti.                                                    
La cadenza di corsa
3  Aumentate la cadenza La cadenza non è altro che la frequenza di passi al minuto. Anche questo è connesso con l’accorciamento del passo del punto 1 ed è un altro modo per lavorare sul fatto di appoggiare più vicino al corpo. Diciamo che se correte più lento di 6 minuti/chilometro sarà difficile arrivare alla
Appoggio di avampiede?! si…no…forse?!
Appoggiare con l’avampiede?! Ecco cosa ne pensiamo…   Non appoggiate con il tallone: ormai questo dato è certo. Il cammino e la corsa hanno due stili di appoggio diverso, per il fatto che nel cammino avete sempre almeno un  piede a contatto con il terreno, mentre nella corsa c’è una fase in cui nessun piede è
Pagina 4 di 8« Prima...23456...Ultima »