La spinta di glutei ( parte B )

La fase di recupero:

Ora, due parole sulla fase di recupero, cioè quella che riporta la gamba in avanti e il piede a toccare terra. In questa fase è importante quello che il corridore deve fare: cioè nulla. Il ritorno in avanti della gamba è un fenomeno totalmente passivo. Quello che succede è che se il meccanismo di estensione di anca (portare la gamba indietro) funziona correttamente, si attiva il meccanismo detto riflesso di stiramento. Non è niente di complicato: semplicemente portando la gamba indietro si mettono in tensione i muscoli anteriori (i flessori di anca: l’ileopsoas e il retto femorale) che tendono a riportare la gamba in avanti per un semplice meccanismo elastico. E ovviamente più estendiamo l’anca, più i muscoli davanti si stirano e tendono a riportare velocemente la gamba in avanti, contribuendo ad aumentare la velocità man mano che spingiamo molto l’anca in dietro. Qui bisogna riprendere l’analogia della fionda che abbiamo già visto: estendere l’anca, cioè portare la gamba indietro, corrisponde esattamente a mettere in tensione l’elastico della fionda. Più portiamo indietro l’elastico e più riceveremo una spinta verso avanti, esattamente come per la gamba. Se invece di rilasciare l’elastico lo accompagniamo in avanti con la mano, avanzerà molto più lentamente rispetto a se lo lasciamo andare. Analogamente non dovete accompagnare la gamba in avanti, ma lasciate che il riflesso di stiramento funga da elastico e la gamba avanzerà più velocemente ma soprattutto senza spreco di energia (vedremo come uno dei problemi principali che ostacolano questo tipo di meccanismo, e quindi uno stile corretto ed efficace, sia proprio una insufficiente estensione d’anca).

segue nei prossimi articoli

       

About The Author

Recent Posts

 
Neque porro quisquam est, qui dolorem ipsum quia dolor sit amet, consectetur, adipisci velit, sed quia non numquam eius modi tempora.
But I must explain to you how all this mistaken idea of denouncing pleasure and praising pain was born and I will give you a complete.
Ieri sera (21/7), a Torino, 25 equilibrati si sono cimentati nella 5^ edizione della “Superga Run – La Salitissima”, gara in salita di 4,8 km con partenza alla Stazione Sassi e arrivo nel piazzale della Basilica di Superga. La sezione competitiva ha contato la presenza di 226 podisti; vediamo i risultati dei nostri atleti:  
Con il sostegno del Comune di Mathi (TO) e con la collaborazione del nostro atleta Guido Chiara, ai quali va il nostro ringraziamento, abbiamo organizzato nuovamente anche la StraMathi! Quest’anno la manifestazione ha compiuto il suo secondo compleanno! La gara, competizione in notturna di 7 km, si è svolta ieri sera (14/7) e ha visto
La Notturna che Vale, manifestazione firmata Equilibra Running Team, è tornata! La gara si è tenuta ieri sera e, come nelle edizioni passate, si è svolta all’interno del Parco del Valentino, su un percorso di 10 km. La competizione ha contato la partecipazione di 695 persone, tra competitivi e non competitivi. In particolare, gli equilibrati
28^ StraCiriè
L’Equilibra Running Team è tornata a organizzare gare podistiche! È ripartita con una delle gare storiche del canavese, nonché una delle sue punte di diamante: la StraCiriè! La corsa, di 9,8 km, si è svolta questa mattina e ha contato la partecipazione di 514 podisti. In particolare, i nostri atleti hanno formato un gruppo numerosissimo:
Nove Miglia Alladiese
Vasta partecipazione di Equilibrati, questa mattina, alla 4^ edizione della “Nove Miglia Alladiese” (3° Memorial Geometra Ferrando) di Aglié (TO): i nostri atleti erano ben 35! La gara, di 15 km, ha visto 483 podisti tagliare il traguardo. Nello specifico, vediamo le prestazioni dei nostri portacolori: 53°    SPEDICATI ALESSANDRO           
Convenzione Ottica Vogliotti
RIVENDITORE AUTORIZZATO RAYBAN